buffon cosa farà

È ormai noto che la prossima stagione calcistica sarà al 99.9% l’ultima per il leggendario portiere della Juventus Gianluigi Buffon.

Il campione, vincitore di 4 Coppe Italia, 6 Supercoppe italiane, 8 campionati, 1 Coppa UEFA e 1 mondiale nel 2006, è considerato tra i più grandi portieri di tutti i tempi.

Nonostante ciò, il suo più grande rammarico è quello di non aver mai vinto una Champions League pur essendo arrivato diverse volte in finale, come ad esempio nell’ultima stagione in cui è stato sconfitto dal Real Madrid di Cristiano Ronaldo, il quale anche quest’anno molto probabilmente riuscirà ad aggiudicarsi il Pallone d’Oro, altro premio a cui Buffon ha sempre aspirato.

Ma se la speranza è l’ultima a morire, anche quest’anno il portiere si batterà un’ultima volta per vincere l’agognato trofeo, come lui stesso ha ammesso a seguito dell’ultima sconfitta.

Ma quale strada intraprenderà il campione bianconero una volta terminata la sua carriera da portiere? Al momento non vi è ancora nulla di certo, se non una moltitudine di ipotesi che lo vedrebbero seguire le orme di tanti suoi predecessori, ex calciatori, che hanno intrapreso delle nuove carriere, molti appassionandosi al poker, settore in continua crescita, altri rimanendo sempre nel settore calcistico. È questo il caso di Zinedine Zidane, una vera e propria leggenda del calcio, che come Buffon, militò nel club bianconero per poi trasferirsi al Real Madrid, facendo vincere alle due squadre numerosi e importanti trofei. Ritiratosi nel 2005-2006, ha ricoperto diversi ruoli fuori dal campo, nel 2009 come consigliere del presidente del Real, nel 2013 come vice di Ancelotti e direttore sportivo e nel 2014 come allenatore del Real Madrid Castilla, ruolo che lascerà nel 2016 per ricoprire quello di mister del Real Madrid. Una scelta azzeccata, visti gli ottimi risultati portati a casa, con la vittoria di due Champions League, una Supercoppa UEFA, una Coppa del mondo per club FIFA e la Liga.

Altro ex calciatore rimasto fedele all’ambito calcistico è Rui Costa. Il campione portoghese che ha indossato le maglie di Benfica, Fiorentina e Milan può andar fiero di aver vinto moltissimi trofei, tra cui una un campionato portoghese e uno italiano, tre Coppe Italia, una UEFA Champions League e una Supercoppa UEFA. Ritiratosi nel 2008, oggi ricopre il ruolo di direttore sportivo del Benfica.

Ma non sempre gli ex campioni decidono di rimanere nel settore calcistico: un numero sempre maggiore di ex calciatori, infatti, si appassiona al gioco. Tra i tanti, spiccano nomi come quelli di Ronaldo e Denilson, che hanno intrapreso una carriera al di fuori del football, diventando ambasciatori di tornei di poker e piattaforme online specializzate in Texas Hold’em, blackjack, roulette e altre varianti. Il Fenomeno, si è fatto riconoscere per il suo talento anche in questo campo già dal 2013, mentre Denilson ne è entrato a far parte dal 2016, investendo abilità, entusiasmo ed energia e ponendosi come esempio affinché i giocatori vi approccino alla stessa maniera.

In conclusione, non ci sono ancora note le intenzioni carrieristiche di Buffon dopo il suo ritiro, ma sicuramente le occasioni che gli si presenteranno non saranno poche e, di certo, sentiremo ancora parlare di lui.

Commenti Facebook