Champions_League_1995-96_-_Juventus_FC

Ieri, grazie alla rete di Batshuayi all’82’, Conte si è laureato campione d’Inghilterra con 2 giornate di anticipo. Grandissima soddisfazione per l’ex ct della nazionale che all’esordio in Inghilterra è riuscito nell’impresa di portare a casa lo scudetto. E pensare che la partenza non è stata eccellente, tant’è che stava rischiando l’esonero. Tuttavia dopo qualche mese, giusto il tempo di imparare l’inglese, ed eccolo li in cima dove ci è restato fino alla fine del campionato. E così, dopo King Ranieri ecco King Antonio Conte. La Regina dunque conosce un altro allenatore italiano che ha vinto la Premier League. Tuttavia memorabile fu l’impresa di Ranieri dello scorso anno con il Leicester, squadra sicuramente più debole (sulla carta) rispetto ai Blues.

Nello scorso weekend è toccato a Carrera vincere lo scudetto, sempre all’esordio, sulla panchina dello Spartak Mosca nel massimo campionato russo. Sabato scorso infatti, grazie all’1-0 sul Tomsk, lo Spartak si è laureato Campione di Russia con 3 giornate d’anticipo sbaragliando la concorrenza di club più blasonati come CSKA e Zenit. Quinto scudetto che però torna dopo ben 16 anni. Enorme è stata quindi la gioia per Carrera, condivisa con Bocchetti, altro nostro connazionale che milita tra le file dello Spartak. E così dopo la Supercoppa italiana ottenuta alla guida della Juventus nel 2012, ecco quindi il suo secondo titolo. Ricordiamo che Carrera è stato vice di Conte proprio ai tempi della Juventus, e sempre con quest’ultima squadra ha vinto la Champions da giocatore nel 1996.

Chiudiamo con Ancelotti che invece ha trionfato in Bundesliga alla guida del Bayern Monaco. Così dopo aver vinto titoli per tutto il vecchio continente lascia il segno anche in Germania dove vince all’esordio con 3 giornate di anticipo. Tuttavia resta un po’ il rammarico per non aver proseguito il cammino in Champions, ma del resto si sa, l’allievo tende sempre a superare il maestro.

Un filo conduttore lega questi 3 allenatori ma anche ex giocatori, infatti sono tutti e 3 legati alla Juventus. Con quest’ultima infatti ci hanno giocato, allenato, e vinto anche numerosi trofei. E sempre la Juventus è ormai destinata a vincere il sesto scudetto consecutivo ma si è anche qualificata per la finale di Coppa Italia, in programma mercoledì prossimo contro la Lazio, ma soprattutto nella finale di Champions League in programma sabato 3 giugno a Cardiff contro il Real. Speriamo che questo sia di buono auspicio così da vedere finalmente una squadra italiana sul tetto d’Europa.

Commenti Facebook