Roma's Italian striker Stephan El Shaarawy celebrates after scoring a second goal during the UEFA Champions League football match AS Roma vs Chelsea on October 31, 2017 at the Olympic Stadium in Rome. / AFP PHOTO / Alberto PIZZOLI (Photo credit should read ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)

Le squadre italiane sono uscite indenni da questa tre giorni europea dove hanno cominciato Juve e Roma seguite dal Napoli, poi il giovedì è toccato al terzetto Atalanta, Milan e in serata la Lazio che ha chiuso gli impegni europei che rivedremo tra 3 settimane.

ROMA (voto 10)

Non possiamo che dare il massimo dei voti alla Roma di Di Francesco che continua a stupire e a crescere con il passare delle giornate. Infatti dopo il terzo 1-0 in campionato maturato contro il Bologna ecco che contro il Chelsea arriva la prestazione che non ti aspetti. Pronti partenza via e dopo 40 secondi sassata al volo di El Shaarawy che risuona in tutto l’Olimpico. Questo è solo il preludio di quella che sarà una serata perfetta, così come è perfetto il risultato, un rotondo 3-0 che significa sorpasso al Chelsea e primo posto nel girone con qualificazione ormai ad un passo. Da segnalare la rinascita del “Faraone” che da riserva nella Roma di Spalletti si è ripreso il posto da titolare dimostrando sul campo il suo vero potenziale.

JUVENTUS (voto 6)

Solo sufficienza per la Juventus visto che ha ottenuto un buon punto su un campo ostico e in virtù del pari, ancor più clamoroso, del Barcellona in casa dell’Olympiakos mantiene inalterate le chance di passaggio agli ottavi. Non semplice la partenza con l’1-0 dei lusitani. Ma la Juve quest’anno da il meglio di sè in rimonta ed ecco che nel secondo tempo arriva il gol di Higuain, che sembra essere tornato quello di un tempo dopo l’ottima prestazione di San Siro. Ancora c’è molto da fare sulla fase difensiva, ma l’infermeria si sta svuotando, e non vediamo l’ora di vedere in campo Howedes, chissà che con lui la difesa diventi quella di un tempo.

NAPOLI (voto 7)

Diamo un ottimo voto al Napoli in virtù dei primi 30′ dove ha davvero sottomesso gli avversari, salvo poi crollare nell’ultima mezzora. Altra nota negativa è l’infortunio al crociato di Gholam, tanti auguri a lui, assenza pesantissima per Sarri che ora dovrà fare a meno di lui per circa 4-5 mesi, una stagione intera praticamente. Con il successo dello Shakhtar si complica anche la qualificazione visto che gli ucraini sono a quota 9 mentre i partenopei a 3. Servono due vittorie nelle prossime due gare, ma sicuramente peserà molto il passo falso della prima giornata.

ATALANTA (voto 6,5)

Dall’Atalanta ci si aspettava una vittoria ma invece è arrivato al 94′ che rinvia il passaggio del turno. C’è molto rammarico a Bergamo per 2 punti persi che ha permesso al Lione di raggiungerli a pari punti. Servirà vincere in casa contro il Lione anche se molto dipende dal recupero del Papu Gomez. Si è sentita molto la sua assenza in queste giornate, vedi la sconfitta di Udine e questo pari che con lui in campo si sarebbe tramutata in vittoria. Il suo ritorno è fissato per dopo la sosta, giusto in tempo per le due giornate di Europa League, dove bisogna difendere tutto ciò di buono che si è fatto finora.

MILAN (voto 6)

Non possiamo dare di più ad un Milan in netta difficoltà ormai da settimane anche se la dirigenza continua a dare fiducia al tecnico. Dopo il pari a reti bianche di San Siro eccone un altro ad Atene che non compromette il passaggio del turno ma che palesa l’enorme difficoltà di mettere in campo buon gioco. Un Milan che ha creato davvero poco e che deve tenersi stretto quel punto conquistato, meritavano il successo i greci. Domenica ennesima possibilità per Montella di dimostrare che tutti si sbagliano, a San Siro arriva il Sassuolo che in passato ha fatto sempre male al diavolo.

LAZIO (voto 9,5)

Non possiamo dare il 10 perchè hanno vinto al 92′ su autorete ma comunque il voto resta alto per l’ottimo percorso fatto finora. E non ci stiamo riferendo soltanto all’Europa League, 4/4 e passaggio ai sedicesimi ipotecato, ma piuttosto al buon rendimento in campionato dove dopo 11 giornate sono a quota 28 punti, a -3 dal Napoli capolista e vincono divertendosi e facendo divertire, è questo il dato più importante. Infatti hanno realizzato ben 31 reti finora, 2 in meno della Juve che ha il miglior attacco, ma su queste 31 reti ben 14 sono di Immobile, che gode di una splendida forma e dopo il turno di riposo di giovedì tornerà in campo in campionato contro l’Udinese. Tornado al match di giovedì, ottima vittoria che spinge il Nizza a -6 e con sole due giornate al termine, ormai i giochi sono fatti. Chapeau.

Commenti Facebook