italiane in europa

Con le gare di Europa League si è chiusa ieri la tre giorni di calcio europeo dove le italiane hanno tutto sommato difeso bene i nostri colori.

NAPOLI (voto 7)

I primi a scendere in campo sono stati proprio i napoletani martedì sera a Manchester contro il City di Guardiola. Prima mezz’ora da dimenticare, peccato però per quel rigore sbagliato allo scadere del primo tempo da Mertens, poteva certamente dare una svolta al match. Dopo circa un’ora si fa male Insigne, infortunio pesante per Sarri anche se sembrerebbe essere solo una sostituzione precauzionale, nulla di grave. Il Napoli comunque aumenta il ritmo e segna su rigore con Diawara. Guardiola teme gli azzurri e dunque non si gioca praticamente più per gli ultimi 15′. Buona dunque la prestazione del Napoli che avrebbe meritato di più, quantomeno un pareggio.

JUVENTUS (voto 6-)

Male la Juve che non raggiunge la sufficienza per via di quella partenza a rilento e i troppi errori che hanno portato poi all’autogol di Alex Sandro. Buona senza dubbio la prestazione di Mandzukic tornato ad alti livelli e Pjanic che ricorda molto Pirlo. Male Dybala e Higuain. Ci si aspetta sempre la giocata dagli argentini che puntualmente steccano in Europa. Tuttavia alla fine la Juve raccoglie 3 punti importanti che danno ossigeno in vista del ritorno in Portogallo in programma il primo novembre.

ROMA (voto 8)

Ottima dunque la prestazione della Roma allo Stamford Bridge ma merita 9 Dzeko autore di una rete da applausi e una doppietta che ha ribaltato, seppur per poco, il vantaggio Blues. Tuttavia i troppi errori in impostazione hanno condannato i giallorossi al pari anche se meritavano di vincere per quello dimostrato ma contro il Chelsea non puoi permetterti di sbagliare passaggi così importanti.

LAZIO (voto 9)

Ampiamente promossa invece la Lazio che sbanca Nizza dopo aver ribaltato l’1-0 iniziale di Balotelli. Infatti la squadra di Inzaghi ha dimostrato carattere e grinta, la stessa mostrata in campionato contro la Juventus, dove appunto ha ribaltato il gol iniziale di Douglas Costa. Forse devono fare più attenzione in difesa ma se anche le seconde linee giocano così bene, vedi Caicedo, allora la Lazio può davvero sognare in grande.

ATALANTA (voto 8.5)

Buona anche la prestazione della Dea che consolida il primo posto con una vittoria contro l’Apollon per 3-1. Certamente l’avversario più semplice del girone ma comunque una vittoria importante che da morale specie dopo la sconfitta subita al Ferraris domenica contro la Sampdoria. Ci si aspetta qualcosa in più da Ilicic, ma finora c’è il Papu Gomez che veramente rappresenta una garanzia per una squadra che sogna anche in Europa.

MILAN (voto 5)

L’unica insufficienza (grave) la diamo ovviamente al Milan. Ci si aspettava una svolta dal punto di vista del gioco per il Milan ma invece la musica non è cambiata. Un pari che non compromette il passaggio del turno visti i 7 punti conquistati finora e i 2 di vantaggio sull’AEK ma che comunque rappresenta appieno il momento No dei rossoneri in piena crisi d’identità e reduci da ben 2 sconfitte consecutive con Inter e Roma. Piovono critiche su Montella che ovviamente domenica in casa contro il Genoa si gioca la panchina ma devono riflettere molto anche i giocatori, Bonucci soprattutto, che in questi 2 mesi è apparso irriconoscibile, lontano anni luce da quello che assieme a Barzagli e Chiellini rappresentava il muro bianconero.

Commenti Facebook