resoconto italiane in europa

Come ormai d’abitudine eccoci al venerdì per analizzare la tre giorni europea che ha già portato importanti verdetti in queste ultime 2 settimane. Infatti City, Liverpool, Bayern sono praticamente con un piede già ai quarti mentre per le altre il discorso qualificazione è soltanto rimandato, ma focalizziamoci sulle italiane.

La prima a scendere in campo è stata la Juventus che all’Allianz Stadium è partita forte con una doppietta di Higuain, potevano diventare 3 se non avesse sbagliato il rigore sul finire del primo tempo. I secondi 45′ sono tutti a trazione inglese con i gol di Kane e Eriksen che complicano non poco il discorso qualificazione della Vecchia Signora.

Dopo circa un settimana scende in campo la Roma a -9° in Ucraina contro lo Shakhtar. Anche qui ottimo primo tempo dei giallorossi che si portano quindi in vantaggio con il giovane Under, a conferma del suo ottimo momento di forma. Tuttavia nella ripresa complice un errore di Florenzi ecco che i padroni di casa trovano il pari e passano poco dopo addirittura in vantaggio con una superba e magistrale punizione di Fred. Dunque discorso rimandato per gli uomini di Di Francesco che  possono sicuramente farcela, hanno la stoffa per portare a casa il successo.

Passiamo quindi ai sedicesimi di Europa League partendo dalla Lazio la quale dopo aver perso 1-0 in casa della Steaua Bucarest a Roma schiera i titolari e vince con un netto 5-1 dove non possiamo non citare la tripletta di Immobile in stato di grazia e quindi passaggio del turno conquistato. Passa agli ottavi anche il Milan il quale dopo l’ottimo 0-3 dell’andata in casa ieri con le riserve riesce comunque a vincere per 1-0 contro il Ludogorets con una rete di Borini, adesso testa all’impegno molto importante di campionato contro la Roma.

Non passa invece agli ottavi l’Atalanta che non riesce nell’impresa di vincere contro il Dortmund dopo il 3-2 subito in Germania. Solo 1-1 il risultato finale, dunque termina la loro esperienza che comunque ha dato loro delle soddisfazioni. Amaro in bocca invece per il Napoli che dopo aver perso 3-1 in casa contro il Lipsia decide di tentare l’impresa al ritorno schierando i titolari ma si sveglia troppo tardi, 0-2 il risultato finale. Davvero un peccato per i partenopei che se davvero ci tenevano a questa competizione potevano disputare un’andata diversa evitando di subire un passivo così importante.

Oggi alle 13 sorteggi a Nyon. Bisogna cercare di evitare l’Atletico Madrid, ma anche lo Zenit di Mancini, il Marsiglia e il Lione, o anche il Dortmund, occhio al possibile derby. Non ci resta che incrociare le dita e sperare in un sorteggio benevolo, magari il Viktoria Plzen o la Dynamo Kiev.

Commenti Facebook